Etichetta UE per gli pneumatici

Tutto sull’etichetta UE per gli pneumatici

Tutti gli pneumatici venduti nell'Unione europea sono soggetti all'etichettatura obbligatoria. Un nuovo schema di etichettatura per gli pneumatici dell'UE - in vigore dal 1° maggio 2021 - fornisce informazioni più complete sugli pneumatici selezionati e copre anche gli pneumatici per veicoli pesanti. Fornisce informazioni oggettive, affidabili e comparabili basate su tre importanti caratteristiche prestazionali dello pneumatico: resistenza al rotolamento - e quindi efficienza dei consumi -, aderenza sul bagnato e rumorosità esterna di rotolamento. Le nuove icone indicano l'idoneità dello pneumatico in condizioni invernali severe (simbolo 3PMSF) e/o con superiore trazione su strade ghiacciate, anche se quest'ultima si applica solo agli pneumatici per autovetture.

Il nuovo schema di etichettatura copre gli pneumatici per autovetture, autobus e truck. Per ulteriori dettagli sul nuovo regolamento UE sull'etichettatura degli pneumatici, visita il sito ufficiale della Commissione europea.

La comprensione dell'etichetta UE e delle sue icone aiuta i conducenti o i gestori di flotte a prendere decisioni consapevoli sulla sicurezza stradale legata agli pneumatici, sulla riduzione delle emissioni di CO2 e sul risparmio di carburante.

Il risparmio di carburante e la sicurezza stradale dipendono in gran parte dalle condizioni stradali e meteorologiche, dal tipo di veicolo e, in particolare, dallo stile di guida.

Il simbolo della nuvola dell'etichetta dello pneumatico UE rappresenta l'aderenza sul bagnato di uno pneumatico.

1. Aderenza sul bagnato

Una buona aderenza sul bagnato è fondamentale per garantire la massima sicurezza di guida. L’indice di aderenza sul bagnato riflette il livello di prestazione dello pneumatico in condizioni di fondo bagnato con una classificazione che va da A a E. Una classe elevata significa spazi di frenata brevi su strade bagnate.

Il simbolo del distributore di benzina dell'etichetta dello pneumatico UE rappresenta il consumo di carburante.

2. Efficienza dei consumi

A seconda della resistenza al rotolamento dello pneumatico, la classificazione dell’efficienza in termini di consumi può variare da A (miglior efficienza dei consumi) a E (peggior efficienza dei consumi). Il consumo di carburante gioca un ruolo importante dal punto di vista economico ed ecologico. Un basso consumo di carburante riduce l'inquinamento del veicolo, in particolare dei veicoli pesanti.

Il simbolo dell'altoparlante dell'etichetta dello pneumatico UE rappresenta la sonorità di uno pneumatico.

3. Livello di rumorosità

L’indice di rumorosità misura le emissioni di rumorosità esterna dello pneumatico in decibel. L'etichetta mostra il livello di rumorosità classificato in classi da A a C.

eu-snow-grip

Nuove icone per condizioni invernali severe per neve e ghiaccio

Oltre all'etichetta standard, ci sono anche icone - se applicabili - relative alle prestazioni in condizioni invernali severe (simbolo 3PMSF) e/o all'aderenza su strade ghiacciate (solo pneumatici per autovetture/C1).

L'icona relativa alle prestazioni in condizioni invernali severe (3PMSF) sarà mostrata per gli pneumatici invernali e all season testati in condizioni invernali e che forniscono le prestazioni richieste.

L'icona dell'aderenza su strade ghiacciate sarà mostrata per gli pneumatici invernali con prestazioni eccezionali sul ghiaccio confermate da un test di aderenza. Questi pneumatici sono progettati specificamente per superfici stradali ricoperte di ghiaccio e neve compatta, e dovrebbero essere utilizzati solo in condizioni climatiche molto severe (ad esempio, temperature rigide nei paesi nordici). L'utilizzo di pneumatici con aderenza su strade ghiacciate in condizioni climatiche meno severe (ad esempio, condizioni di bagnato o temperature invernali più calde) potrebbe comportare prestazioni non ottimali, in particolare per quanto riguarda l'aderenza sul bagnato, la maneggevolezza e l'usura.

In che modo la resistenza al rotolamento è legata all'efficienza dei consumi?

Mentre gli pneumatici rotolano, si flettono a contatto con la superficie stradale, generando una perdita di energia. La quantità di energia dispersa è correlata alla resistenza al rotolamento dello pneumatico.

Gli pneumatici con una bassa resistenza al rotolamento sono i più efficienti dal punto di vista energetico. Ciò significa che ci vuole meno potenza - e quindi meno carburante - per muovere il veicolo.

Dal momento che gli pneumatici possono rappresentare tra il 20% e il 30% del consumo di carburante di un veicolo, la scelta di nuovi pneumatici efficienti dal punto di vista energetico si tradurrà in un risparmio diretto sui costi del carburante.

 

Consigli per una guida efficiente

  • Per una migliore efficienza dei consumi e una maggiore sicurezza stradale, considera i seguenti fattori:
  • Una guida attenta all'ambiente può ridurre notevolmente il consumo di carburante;
  • Controlla regolarmente la pressione degli pneumatici per verificare che il livello corrisponda a quello raccomandato; se la pressione è bassa ne risentono sia i consumi che le prestazioni in frenata;
  • Mantieni sempre una distanza di sicurezza dal veicolo che precede;
  • Tieni d’occhio anche i segni di usura irregolare del battistrada, in particolare lungo i bordi degli pneumatici anteriori. Un’usura irregolare può indicare un problema a livello di convergenza o di sospensioni che può aumentare i consumi di carburante e accelerare l’usura degli pneumatici;
  • Evita accelerazioni o decelerazioni brusche che incrementano i consumi e favoriscono l’usura degli pneumatici;
  • Segui le raccomandazioni del costruttore per la manutenzione del veicolo;
  •  I carichi eccessivi aumentano i consumi; togli periodicamente gli oggetti inutili dall’auto.
Barum. Un brand Continental.
La qualità che conviene.